NOTE TO COMMUNITY- August 4th 2020

August 4th, 2020

August 4, 2020

Dear and valued Italian School Community.

I trust this finds you and your families healthy and safe, and enjoying our summer.

I message you to inform you of our plan to open the Italian School for the 2020/2021 school year. The CLCIC Board of Directors has given approval to a plan which adheres to the recommendations and protocols outlined in the so-called “Scenario 1” recently announced by the Alberta Government and Alberta Education as the recommended plan for school boards to follow in September of 2020.

Adherence to the recommendations outlined in Scenario 1 will result in a reduction in the number of students that can be accommodated Saturday morning, strict enforcement of sanitary protocols and the alteration of our school hours -among other changes. The detailed plan is available for your perusal on our website. Safety of our students and staff is paramount, therefore, be advised that additional protocols may be added, as required.

Our Vice Principal, Stefania Collins, will be in touch with you in the near future to ascertain what your intentions are with regard to the Italian School this September. Registration for courses will follow shortly after that. Unlike previous years, registration will not be done in person. As per our mandate, priority for cohorting classes Saturday morning will be given to children. More details will be available in the weeks to come.

In closing, I encourage you to give a return to Italian School serious consideration, and to communicate your intentions to Stefania when she contacts you in the coming days. Enjoy the rest of your summer.

Luigi De Somma

Principal, CLCIC

 

HIGHLIGHTS OF MAIN CHANGES AND NEW PROCEDURES


Messaggio dal Consolato per il Referendum del 20-21 settembre 2020

July 20th, 2020

VOTO PER CORRISPONDENZA DEI CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO

Con decreto del Presidente della Repubblica del 17 luglio 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18 luglio 2020, è stata fissata al 20-21 settembre 2020 la data del referendum confermativo popolare, originariamente indetto per il 29 marzo e poi sospeso, sul testo di legge costituzionale recante “modifica degli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, che vedrà coinvolti anche i cittadini italiani residenti all’estero.

Si ricorda che il VOTO è un DIRITTO tutelato dalla Costituzione Italiana e che, in base alla Legge 27 dicembre 2001, n.459, i cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali, possono VOTARE PER POSTA. A tal fine, si raccomanda quindi di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio consolato.

 È POSSIBILE IN ALTERNATIVA, PER GLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO ED ISCRITTI ALL’AIRE, SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI ISCRIZIONE ELETTORALE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al Consolato entro il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia.

La scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione referendaria.

Si ribadisce che in ogni caso l’opzione DEVE PERVENIRE all’Ufficio consolare NON OLTRE I DIECI GIORNI SUCCESSIVI A QUELLO DELL’INDIZIONE DELLE VOTAZIONI, OVVERO ENTRO IL GIORNO 28 LUGLIO 2020. Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e – per essere valida – deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore, accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.

Per tale comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo scaricabile dal sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (www.esteri.it) o da quello del proprio Ufficio consolare.

Nota: Il modulo di opzione per gli elettori residenti ed iscritti all’AIRE del Consolato Generale d’Italia di Vancouver può essere inviato anche via e-mail a aire.vancouver@esteri.it.

Come prescritto dalla normativa vigente, sarà cura degli elettori verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta in tempo utile dal proprio Ufficio consolare.

La scelta di votare in Italia può essere successivamente REVOCATA con una comunicazione scritta da inviare o consegnare all’Ufficio consolare con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per l’esercizio dell’opzione.

Se si sceglie di rientrare in Italia per votare, la Legge NON prevede alcun tipo di rimborso per le spese di viaggio sostenute, ma solo agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano. Solo gli elettori residenti in Paesi dove non vi sono le condizioni per votare per corrispondenza (Legge 459/2001, art. 20, comma 1-bis) hanno diritto al rimborso del 75 per cento del costo del biglietto di viaggio, in classe economica.

L’UFFICIO CONSOLARE È A DISPOSIZIONE PER OGNI ULTERIORE CHIARIMENTO.

 18/07/2020


Video per gli studenti di Italiano 30

June 24th, 2020

Video dalla Signora Secreto